Informazioni commerciali +39 0575 05077
  Assistenza telefonica +39 0575 0508
 
Cloud Server > 10 - IP Pubblico > Configurare Multi-IP su un Cloud Server Linux esistente

10.2.3 Configurare Multi-IP su un Cloud Server Linux esistente Guida valida per il servizio Cloud Server Pro

Prima di procedere è necessario eseguire la procedura di assegnazione Multi-IP su un Cloud Server esistente nel Pannello di Controllo. Si può quindi provvedere alla configurazione degli stessi nell'interfaccia di rete all'interno del proprio Cloud Server Linux.

CentOS 5.x - CentOS 6.x

  1. Accedere tramite Console di Ripristino al proprio Cloud Server Linux
  2. Lanciare da riga di comando system-config-network.
  3. Nell'interfaccia grafica, spostandosi con le frecce e il <Tab> portarsi su Device Configuration e premere "Invio".

  4. Si aprirà l'elenco delle interfacce di rete presenti: portarsi su <New Device> e battere "Invio".

  5. Scegliere "Ethernet" e confermare selezionando "Add".
  6. Scegliere il campo Name ad esempio in eth0:1 indicando che si tratta del primo alias relativo all'interfaccia di rete eth0, in Device inserire l'interfaccia di rete relativa (in questo esempio eth0), inserire in Static IP l'indirizzo IP che si vuole aggiungere, inserire in Netmask la subnet mask usata. Confermare con "OK",  e Salvare (Save) nelle successive schermate e uscire (Quit).

CentOS 6.x - Metodo alternativo

  1. Lanciare da riga di comando nano /etc/sysconfig/network-scripts/ifcfg-eth0:1 per creare il file di configurazione per l'alias della scheda di rete eth0:2 sarà sufficiente sostituire nella riga di comando eth0:1 con eth0:2.
  2. Editate il file inserendo i dati dell'IP Pubblico in precedenza annotati, per la scheda di rete che si vuole configurare. Si ricorda che per spostarsi all'interno del file di testo si possono usare le frecce e per inserire il nuovo testo basta aggiungerlo di seguito alle righe esistenti (nell'esempio si sta configurando il primo IP aggiutnivo sulla scheda d irete eth0 con l'IP di rete 95.110.162.52).

    DEVICE=eth0:1
    IPADDR=95.110.162.52
    NO_ALIASROUTING=yes
    ONPARENT=yes

  3. Una volta terminato l'inserimento dei dati premere "CTRL+O" per salvare le modifiche e successivamente "CTRL+X" per uscire dall'editor.
    Nel valore IPADDR sostituire l'IP di esempio con l'IP aggiuntivo assegnato nel Pannello di Controllo.
    Il secondo IP aggiuntivo dovrà riportare alla voce DEVICE eth0:2, il terzo eth0:3 etc ...
  4. Per rendere immediatamente operativi i cambiamenti effettuati è sufficiente lanciare /etc/init.d/network restart.
  5. Qualora si desideri utlizzare la riga di comando system-config-network è necessario collegarsi in SSH e lanciare yum -y install system-config-network-tui.
A questo punto il Cloud Server Linux è correttamente configurato per il servizio Multi-IP.
L'operazione di configurazione degli IP nell'interfaccia di rete del proprio Cloud Server, deve essere ripetuta ogni volta che si effettua un cambiamento nel Pannello di Controllo relativamente agli IP pubblici.