COMPUTING  /  Cloud Server  /  13 - Unified Storage  /  Come ottenere iQN

13.3.1 Come ottenere iQN Guida valida per il servizio Cloud Server Pro

Il protocollo iSCSI (internet Small Computer Systems Interface) prevede l'utilizzo di un codice alfanumerico chiamato iQN (iSCSI Qualified Name) per far comunicare il client (Cloud Server) con il target (Unified Storage). In fase di attivazione del servizio Unified Storage con protocollo iSCSI è quindi necessario essere in possesso di questo valore.

La procedura per ottenere l'iQN di un Cloud Server varia a seconda del sistema operativo:
 
Si ricorda che i codici iQN qui riportati sono puramente di esempio.
 
Per ottenere il parametro iQN da un Cloud Serve con sistema operativo Windows 2012 procedere come indicato:
  • accedere al Cloud Server tramite RDP;
  • cliccare su "Start" e quindi accedere alla sezione "Administrative Tools",

  • apparirà una finestra "Administrative Tools", selezionare la voce "iSCSI Initiator",

  • confermare la scelta,

  • nella finestra che si visualizza (Fig. 10) accedere alla sezione "Configuration" dove è riportato il valore iQN alla voce "Initiator Name:".

Per ottenere il parametro iQN da un Cloud Serve con sistema operativo Windows 2008 procedere come indicato:
  • accedere al Cloud Server tramite RDP;
  • cliccare su "Start";
  • digitare "iSCSI" nell'area di testo "Search program and files",

  • selezionare la voce "iSCSI Initiator",

  • apparirà una finestra "iSCSI Initiator Properties",

  • nella sezione "Configuration" sarà possibile visualizzare l'iQN alla voce "Initiator Name:".

Per ottenere il parametro iQN da un Cloud Serve con sistema operativo Windows 2003 procedere come indicato:
  • accedere al Cloud Server tramite RDP,
  • se necessario, abilitare la possibilità di eseguire il download di file dal browser di navigazione,
  • scaricare ed installare il software "Microsoft iSCSI Software Initiator" (selezionare Initiator-2.08-build3825-x86fre.exe per sistemi a 32bit e Initiator-2.08-build3825-x64fre.exe per sistemi a 64bit),
  • una volta terminata l'installazione del software, nel desktop del Cloud Server, apparirà una nuova icona "Microsoft iSCSI Initiator",

  • cliccando l'icona si aprirà una finestra "iSCSI Initiator Properties" dove sarà visualizzato il valore iQN alla voce "Initiator Node Name".

Per ottenere il parametro iQN da un Cloud Serve con sistema operativo Linux CentOS procedere come indicato:
  • accedere al Cloud Server tramite SSH,
  • lanciare il comando: yum install iscsi-initiator-utils

    [[email protected] ~]# yum install iscsi-initiator-utils

  • confermare la scelta con: y

    Is this ok [y/N]: y

  • digitare il comando: cat /etc/iscsi/initiatorname.iscsi

    [[email protected] ~]# cat /etc/iscsi/initiatorname.iscsi

  • si otterrà:

    InitiatorName=iqn.1994-05.com.redhat:a15f513f611

    dove iqn.1994-05.com.redhat:a15f513f611 è il valore iQN.
Per ottenere il parametro iQN da un Cloud Serve con sistema operativo Linux Debian procedere come indicato:
  • accedere al Cloud Server tramite SSH,
  • lanciare il comando: aptitude install open-iscsi

    [[email protected] ~]# aptitude install open-iscsi

  • riavviare initiator con il comando: /etc/init.d/open-iscsi restart

    [[email protected] ~]# /etc/init.d/open-iscsi restart

  • digitare il comando: cat /etc/iscsi/initiatorname.iscsi

    [[email protected]Debian ~]# cat /etc/iscsi/initiatorname.iscsi

  • si otterrà:

    InitiatorName=iqn.1993-08.org.debian:01:106de7d4264c

    dove iqn.1993-08.org.debian:01:106de7d4264c è il valore iQN.
Per ottenere il parametro iQN da un Cloud Serve con sistema operativo Linux Ubuntu procedere come indicato:
  • accedere al Cloud Server tramite SSH,
  • lanciare il comando: aptitude install open-iscsi

    [[email protected] ~]# aptitude install open-iscsi

  • confermare con il comando: Y

    Do you want to continue? [Y/n/?] Y

  • riavviare initiator con il comando: /etc/init.d/open-iscsi restart

    [[email protected] ~]# /etc/init.d/open-iscsi restart

  • digitare il comando: cat /etc/iscsi/initiatorname.iscsi

    [[email protected]~]# cat /etc/iscsi/initiatorname.iscsi

  • si otterrà:

    InitiatorName=iqn.1993-08.org.debian:01:c0115a0fe25

    dove iqn.1993-08.org.debian:01:c0115a0fe2 è il valore iQN.
Per ottenere il parametro iQN da un Cloud Serve con sistema operativo Linux openSuse 12.1 procedere come indicato:
  • accedere al Cloud Server tramite SSH,
  • lanciare il comando: zypper install open-iscsi

  • confermare digitando: y

  • lanciare il comando: iscsi-iname

  • si otterrà



    dove iqn.2005-03.org.open-iscsi:bc3351c7e5 è il valore iQN.
Per ottenere il parametro iQN da un Cloud Serve con sistema operativo Linux openSuse 11.4 procedere come indicato:
  • accedere al Cloud Server tramite SSH,
  • lanciare il comando: yast

  • selezionare la voce "Network Services",

  • quindi scorrere sino a "iSCSI Initiator" e premere invio,

  • confermare la procedura premendo invio,

  • si otterrà



    dove iqn.2013-04.com.example:01:e78ccdcf6e2 è il valore iQN.