Informazioni commerciali +39 0575 05077
  Assistenza telefonica +39 0575 0508
 
Cloud Server > 8 - Importare ed esportare un Cloud Server > Installare sistema operativo da CD-DVD virtuale su Cloud Server con template personalizzato

8.2.1 Installare sistema operativo da CD-DVD virtuale su Cloud Server con template personalizzato

In qualsiasi momento è possibile installare un nuovo sistema operativo, tramite Lettore CD-DVD Virtuale, in un qualsiasi Cloud Server. Tuttavia se si vuole installare un sistema operativo tramite Lettore CD-DVD Virtuale, consigliamo di creare un nuovo Cloud Server.

In sintesi i passaggi da eseguire:

1 - Attivare lo Spazio FTP

E' necessario attivare il servizio di Spazio FTP sul data center in cui si vuole creare il Cloud Server.

2 - Caricare file ISO nello Spazio FTP

Attivato lo Spazio FTP si può procedere, utilizzando un Client FTP (FileZilla, CoreFTP, Cyberduck, ...), al caricamento nello spazio remoto del file ISO. Esistono delle regole relative ai formati accettati da rispettare.

3 - Creare un Cloud Server con Importazione da FTP

Accedere al Pannello di Controllo e creare un Cloud Server. Al momento della scelta del sistema operativo cliccare sul tab "Importazione da FTP".

Cliccare sul pulsante "Attiva".

Successivamente indicare solo la dimensione del primo disco senza connettere nessuna immagine al disco.

Procedere quindi con la creazione del Cloud Server.

4 - Caricare il file ISO nel lettore CD/DVD Virtuale

Adesso è necessario caricare il file ISO (precedentemente caricato nello spazio FTP) all'interno del Lettore CD/DVD Virtuale del Cloud Server. Accedere alla scheda tecnica del Cloud Server (tramite il relativo pulsante "Gestisci"). Scorrere la pagina sino alla sezione "Lettore CD/DVD Virtuale" e cliccare sul pulsante "Carica".

Si aprirà una finestra sulla quale sono elencate tutte le immagini ISO disponibili nel proprio spazio FTP.

Selezionare il file dell'immagine disco ISO che si vuole montare sul Lettore CD/DVD Virtuale e confermare la scelta.
Attendere la conclusione del caricamento. Conclusa la procedura di caricamento il file ISO apparirà nel Lettore CD/DVD Virtuale.
Trattandosi di un CD-DVD di installazione è opportuno se non necessario assicurarsi che l'immagine ISO montata sul CD-DVD, sia un immagine di boot.
Qualora non si abbia immagini ISO per i sistemi operativi Linux/Ubuntu/Debian ricordiamo che in Internet è possibile scaricarle gratuitamente. Di seguito riportiamo due link di esempio:
http://mirror.switch.ch/ftp/ubuntu-cdimage/
distrowatch.com/
Se si necessità invece di immagini ISO per sistemi operativi Windows, Microsoft mette a disposizione dei propri clienti in possesso di account Technet versioni scaricabili. Si ricorda che entro trenta giorni Microsoft richiede l'attivazione del sistema operativo installato.

5 - Spegnere il Cloud Server

Tramite l'apposita procedura, spegnere il Cloud Server. A seconda dell'Hypervisor scelto e dei rispettivi Tools, può accadere che non sia possibile usare il comando "Arresta" in un Cloud Server senza sistema operativo, in questo caso l'unico modo per spengere il Cloud Server è optare per la modalità "Spengi Forzatamente".

6 - Accedere al Cloud Server tramite la Console di Ripristino

La Console di Ripristino è l'unico strumento che permetterà di accedere in questa fase al Cloud Server creato. Il Cloud Server infatti al momento non dispone di un IP Pubblico e non è collegato alla rete, quindi non è accessibile con i normali metodi di connessione (RDP, SSH, VMware vSphere Client, VMware vSphere Web Client e Applet RDP/SSH).

7 - Avvio del Cloud Server da lettore CD/DVD Virtuale

Adesso è necessario accedere al Cloud Server per poter procedere con l'installazione del sistema operativo. Sia Hyper-V che VMware hanno impostato nell'ordine di boot la priorità del CD/DVD sull'HD in fase di avvio. E' quindi sufficiente avviare il Cloud Server per procedere con l'installazione da Lettore CD/DVD Virtuale.

• Riavviare il Cloud Server

Eseguire l'accensione del Cloud Server tramite il Pannello di Controllo.

• Accedere al Cloud Server tramite Console di Ripristino

Eseguire l'accesso al Cloud Server tramite la Console di Ripristino.

8 - Installazione del Sistema Operativo

Utilizzando la Console di Ripristino è adesso possibile procedere all'installazione del sistema operativo. Potrebbero essere richiesti ulteriori riavvii a seconda del sistema operativo caricato.

9 - Spegnere il Cloud Server

Terminata la procedura di installazione si deve spegnere il Cloud Server.

10 - Espellere disco CD/DVD Virtuale

Una volta terminata l'installazione del sistema operativo è necessario procedere alla espulsione del disco (file ISO) dal lettore CD/DVD Virtuale: questa operazione è fondamentale perché impedirà al Cloud Server di eseguire nuovamente l'installazione partendo dal Lettore CD/DV Virtuale all'avvio successivo.
Per espellere l'immagine caricata accedere alla scheda tecnica del Cloud Server all'interno del Pannello di Controllo e cliccare sul pulsante "Espelli" presente nella sezione "Lettore CD/DVD Virtuale".

11 - Riavviare il Cloud Server

Riavviare il Cloud Server, che adesso caricherà il Sistema Operativo che abbiamo montato.

12 - Accedere al Cloud Server tramite Console di Ripristino

Ora il Cloud Server ha un Sistema Operativo funzionante, ma poiché non è collegato alla rete esterna e non possiede un IP Pubblico vi si può accedere esclusivamente tramite Console di Ripristino.
Per rendere operativi i collegamenti di un Cloud Server è necessario:

• Configurare credenziali di accesso (User e Password)

E' necessario configurare le credenziali di accesso (Username e Password) per poter successivamente effettuare l'accesso al Cloud Server tramite uno dei metodi di connessione (RDP, SSH, VMware vSphere Client, VMware vSphere Web Client e Applet RDP/SSH).

• Associare IP Pubblico

• Configurare Scheda di rete con IP Pubblico associato

Assegnato un IP Pubblico al Cloud Server è necessario rendere effettivo il collegamento tramite scheda di rete. A seconda del sistema operativo caricato è possibile effettuare tale procedura consultando le rispettive guide divise per Cloud Server:
- Windows
- Linux
- Linux Debian / Ubuntu
- Linux openSuse

• Abilitare Accesso Remoto per accedere in RDP (per Cloud Server Windows)

In caso di creazione di un Cloud Server con sistema operativo Windows si ricorda di abilitare l'accesso remoto per poter rendere possibile la connessione via RDP.

• Togliere impostazioni quali screensaver, stand-by, risparmio energetico, ibernazione, etc ...

Si ricorda di togliere tutte le impostazioni eventualmente presenti per evitare di rendere il Cloud Server irraggiungibile tramite i normali metodi di connessione. In caso ci si fosse dimenticati alcune configurazioni è sempre possibile effettuare l'accesso al Cloud Server tramite la Console di Ripristino per poter intervenire.

• Installazione dei Tools messi a disposizione dagli Hypervisor

I Tools messi a disposizione dagli Hypervisor, possono essere un valido aiuto nella gestione della propria macchina virtuale e si consiglia quindi la loro installazione.
 
 Se si necessita di consulenza relativa ad interventi tecnici, creazione di nuove infrastrutture e per ogni intervento che richieda una assistenza sistemistica qualificata, è possibile richiedere gratuitamente un preventivo di spesa attraverso il servizio "Richieste Interventi Tecnici".
Vedi anche
Gestire l'account FTP (CD/DVD virtuali)
Console di Ripristino
Spegnere un Cloud Server